CORSO DI PERFEZIONAMENTO ANNUALE IN COUNSELING DI COPPIA E COUNSELING FAMILIARE

“Non esistono due persone che non si comprendono, esistono solo due persone che non comunicano”

(antico proverbio africano)

PER ISCRIZIONI

CONTATTACI ,

DOCUMENTI

Area Download

  • INTRODUZIONE
    C’era una volta …E’ così che iniziavano le favole che ci raccontavano da bambini …….e vissero felici e contenti ne era la conclusione.
    E’ così che ognuno vorrebbe la propria vita, piena di amore e felicità, ma la realtà è molto diversa dalle favole. Crescendo ci accorgiamo che vivere è difficile e la vita di coppia che sognavamo non è cosa scontata: pur avendo dei risvolti altamente positivi e dei momenti idilliaci essa comporta anche una grande fatica: stare assieme all’altro diverso da sè.
    Il corso in counseling di coppia si focalizza sull’idea che la coppia sia qualcosa che si evolve costantemente, che cambia attraverso un ciclo di vita, ricco di eventi e interferenze, e che, IN ALCUNI CASI diviene famiglia,in una particolare tappa del suo cambiamento, rimanendo unita per sempre e capace di affrontare le sfide della vita, oppure separandosi definitivamente,ma garantendo una genitorialità efficace.

    DESTINATARI
    Il corso è indirizzato ai professionisti della relazione d’aiuto (psicologi, psicoterapeuti, counselor professionali) come integrazione della loro pratica professionale e a tutti coloro che vogliano effettuare un percorso per appropriarsi di strumenti atti a facilitare le proprie dinamiche relazionali di coppia.
    OBIETTIVI DEL CORSO
    Il corso di complessive 140 ore è articolato in 10 incontri che si svolgono per dieci mesi in un week end al mese: dei quali nove di dodici ore e uno intensivo di 20 ore. Il monte ore di 140 ore è comprensivo inoltre di 2 ore di verifica teorica e 2 ore di pratica supervisionata; e 8 per l’elaborazione di una tesina individuale che si svolgeranno a conclusione del percorso, il cui tema è da concordare con uno dei docenti.
    ATTESTATO
    A tutti i partecipanti che non abbiano superato il 20% di assenze verrà rilasciato un Attestato di partecipazione di 140 ore.
    SEDE DEL CORSO
    Il corso si svolge nella sede dell’ASPIC di Brindisi, Taranto e Lecce. Il calendario, le date e i costi verranno comunicati al momento in un incontro informativo.
    COSTO
    è prevista una quota di iscrizione all’Associazione di € 65. Il costo complessivo del corso è di € 1.650,00, rateizzabile in rate mensili da € 165. Pagando anticipatamente in un’unica soluzione si ha diritto ad uno sconto del 10% (€1.485,00). Per chi è già allievo Aspic del master o altri corsi di perfezionamento ha diritto ad uno sconto del 20% (€ 1.320,00).
    PROGRAMMA
    I MODULO – I DIST. DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE
    Multifattorialita’ : fattori predisponenti individuali e familiari - fattori di mantenimento Classificazione dei principali disturbi: metodologie e strumenti per lo screening .
    I PRINCIPI DELLA NUTRIZIONE - Counseling motivazionale per il cambiamento - Ciclo di Prochaska - Monitorare il rapporto con il cibo: agenda e diario alimentare”
    laboratori esperienziali:
    1) “un riflettore sul poi..”
    2) “ odissea e…. magia ”
    3) “ le carezze per crescere”
    CUS Simulata di colloquio.
    II MODULO – I DISTURBI DELL’ALIMENTAZIONE NELLA PRIMA E SECONDA INFANZIA
    Alimentazione e Attaccamento - I disturbi dell’alimentazione nella prima e seconda infanzia
    Interventi psicopedagogici per il sostegno alla famiglia.
    laboratori esperienziali:
    1) “Ti nutro , mi nutri “
    2) “Il genogramma alimentare “
    3) “Cibiamoci con … parole efficaci…”
    CUS Simulata di colloquio.
    III MODULO –L’ANORESSIA NERVOSA –
    L’anoressia nervosa : criteri diagnostici -Esame di alcuni casi”in piccolo gruppo e discussione
    Le esigenze nutritive dell’organismo umano - L’Autostima
    laboratori esperienziali:
    1) ”Nutrire il se“” ossia potenziare l’autostima
    CUS Simulata di colloquio.
    IV MODULO – LA BULIMIA NERVOSA
    Bulimia nervosa Criteri diagnostici - Ciclo stress /fame - Interventi di sostegno e di cura - Esame di alcuni casi in piccolo gruppo e discussione - Identificare i fattori di mantenimento dei disturbi alimentari: perfezionismo clinico,bassa autostima nucleare,intolleranza emozionale,problemi interpersonali”-
    L’ alimentazione secondo il modello mediterraneo” laboratori esperienziali:
    1) “Nutrire il se“” ossia potenziare l’autostima
    2) “Mi sostengo con le coping card”
    3) “ Le verita’ alimentari “
    4)“ Riorientarsi nel labirinto dei pensieri”
    CUS Simulata di colloquio.
    V MODULO –IL BED
    IL BED : criteri diagnostici “Interventi di sostegno e di cura- Esame di alcuni casi”in piccolo gruppo e discussione - Migliorare le relazioni interpersonali: l’IPT di gruppo”
    laboratori esperienziali:
    1) “Nutriamo il buonumore “
    2) ”L’album delle foto”
    3) “Potenziare l’autoefficacia”
    CUS Simulata di colloquio.
    VI MODULO – OBESITA’ e sovrappeso
    OBESITA’ e sovrappeso - Interventi di sostegno e di cura - Esame di alcuni casi”in piccolo gruppo e discussione - Monitorare il rapporto con il cibo : Il diario emotivo- L’attività fisica e lo stile di vita salutare - Il consumo energetico nell’attività fisica –
    laboratori esperienziali:
    1) “Potenziare l’assertività”
    2) “Compongo il mio spazio di vita”
    3) “Dance counseling”
    CUS Simulata di colloquio.
    VII MODULO – DISTURBI ALIMENTARI non altrimenti specificati
    DISTURBI ALIMENTARI non altrimenti specificati - Immagine corporea e identità nei D.C.A. -
    laboratori esperienziali:
    1) “ Fumetti in serie”
    2) “Il puzzle del sé”
    3) ”Specchio ,specchio delle mie brame”
    4) “Ridisegno il mio corpo ”
    CUS Simulata di colloquio
    . VIII MODULO – SVILUPPARE LA RESILIENZA E LE LIFE SKILLS
    Complicanze mediche dei disturbi alimentari - Sviluppare la resilienza e le life skills - La meditazione come metodo di autoconoscenza ed autocontrollo
    laboratori esperienziali:
    1) “Consapevolezza a tutto tondo”
    2) “Sciolgo l’iceberg emotivo”
    3) “Corpo a corpo con lo stress”
    4) “ Problem solving creativo”
    CUS Simulata di colloquio.
    IX MODULO – SVILUPPARE CAPACITA’ DI COPING E HARDINESS
    Capacita’ di coping e hardiness- Uso di manuali di auto aiuto –Uso della Rete – Interventi sperienziali ed espressivi -
    laboratori esperienziali:
    1)” Percorso ad ostacoli”
    2) “Viaggio con i sensi …e arrivo alla meta”
    3) ”Riaccendere… i sogni e i desideri ”
    4) ” La fiaba del sé”
    CUS Simulata di colloquio.
    X MODULO – PREVENZIONE DEI DISTURBI DEL PESO E DELL’ALIMENTAZIONE
    PREVENZIONE primaria - secondaria – terziaria - Gruppi psicoeducativi E di auto aiuto - Mantenere il cambiamento e prevenire la ricaduta .
    laboratori esperienziali:
    1) ”Dipingo il cambiamento”
    2) “La scultura del mio sè”
    3) “Sul palcoscenico …mi ripresento”
    CUS Simulata di colloquio – Discussione tesi - Chiusura lavori - Consegna attestati
    METODOLOGIE
    Il modello di riferimento e’ quello del counseling di coppia pluralistico integrato. Ciascun modulo è caratterizzato dall’integrazione di una fase teorica di esposizione dei contenuti e una fase di tipo esperienziale, che prevede l’acquisizione di strumenti e competenze di counseling di coppia, esercitazioni guidate e commentate, esperienze personali sul tema della relazione e supervisione didattica.
    PROGRAMMA
    1. La costruzione della coppia
    Il Modello Sistemico - Relazionale (principi teorici applicati alla coppia)
    La teoria dell’attaccamento secondo il ciclo della Gestalt.
    Dall’individuo alla coppia: La scelta del partner. L’innamoramento, l’attaccamento e l’amore.
    2. La formazione della coppia come attuazione dei bisogni infantili : modelli di intesa inconscia tra i partner (prima parte).
    Il ciclo di vita della coppia.
    “L’amore come fusione” nella collusione narcisistica.
    “L’amore come sollecitudine reciproca” nella collusione orale.
    Contratto, anamnesi e valutazione
    3. Modelli di intesa inconscia tra i partner (seconda parte).
    “L’amore come appartenenza reciproca totale” nella collusione sadico-anale.
    “L’amore come conferma maschile”” nella collusione edipico-fallica. -“Il matrimonio isterico”.
    4. La sessualità della coppia
    Fasi del ciclo di risposta sessuale
    Classificazione dei disturbi sessuali e cause psicologiche.
    Il counseling sessuologico.
    5. L’intesa inconscia tra i partner (la collusione).
    L’equilibrio intraindividuale e interindividuale e la risultante tra i due.
    L’inconscio comune dei partner.
    6. L’epistemologia del conflitto.
    L’analisi del conflitto.
    Le aree conflittuali: area della comunicazione, conflitti di attribuzione, conflitti sulle regole, conflitti sui valori e conflitti sui confini dell’Io.
    7. La fenomenologia del conflitto. (Intensivo di 20 ore)-L’Analisi Transazionale (principi teorici applicati alla coppia).
    Alla ricerca delle cause del conflitto.
    La ricerca e l’analisi del tema conflittuale centrale CCRT
    Modi di gestione del conflitto e tecniche: modalità evitante, simmetrica, complementare, ricerca di alleati e modalità infantile.
    8. L’Analisi Transazionale nella coppia .
    L’arte di separarsi secondo l‘analisi transazionale.
    Separazione e divorzio (Aspetti giuridici)
    9. Il lutto da separazione
    Il processo dell’elaborazione del lutto nel percorso di counseling
    Il giudizio di separazione (Aspetti giuridici)
    - I figli e l’affidamento condiviso (Aspetti giuridici)
    VERIFICA TEORICA E PRATICA SUPERVISIONATA
    10. Dall’Accoglienza alla fine del percorso di counseling
    La gestione della relazione di counseling di coppia dal primo approccio alla conclusione
    Etica e deontologia del counselor di coppia.
    La promozione professionale.